Più libertà? Col fischio

Blow The Whistle è una frase idiomatica che sta per denunciare una malefatta. Viene dalla modalità con cui una volta si cercava di attirare la polizia, con un fischio o un fischietto. Nella sua forma più moderna significa denunciare un comportamento scorretto di una compagnia nei confronti di un impiegato.  Sul free dictionary in Internet  l’esempio è accompagnato dalla frase  Lei venne licenziata per aver denunciato  la sua banca per cattiva gestione dei conti, poi citò in giudizio la banca.

Blowing the Whistle  è il titolo della puntata 15 dell’ottava stagione del dr House, andata in onda negli Usa il 2 aprile 2012, trasmessa in Italia con il titolo Questione d’onore il 12 giugno. Il paziente impossibile di turno è un militare di professione accusato di tradimento, cioè di aver reso pubbliche informazioni che tornano a vantaggio del nemico. In realtà il soldato, che non ce la faceva più a tenersi dentro l’angoscia, per emulare  il senso dell’onore imparato dal padre militare (era la cosa giusta da fare)  aveva passato in internet il filmato di un massacro di civili afghani commesso per un errore di valutazione dall’esercito americano.  Quindi era finito sotto corte marziale come spia.

Questa lunga introduzione perché non è solo una storia da telefilm (però almeno in un telefilm, molto particolare, è arrivata…), ma è evidentemente ispirata alla vicenda di Bradley Manning, di cui ho letto su Punto Informatico, in un blog di Massimo Mantellini. Mantellini fa notare che, nonostante tutto il parlare di nuove libertà che si fa su Internet, sarebbe il caso di farsi sentire di più sulla questione.  Manning è in carcere di massima sicurezza a Fort Leavenworth dal 2010 (tutti i particolari su Wikipedia)   perché avrebbe passato a WikiLeaks informazioni derivate dal suo ruolo di analista informatico durante la guerra in Iraq. In cella d’isolamento, 1 metro e 80 per 3 e 60, 23 ore di solitudine, 20 minuti d’aria, dorme nudo su coperte ruvide, se riceve visite deve essere incatenato. Chi lo controlla per le organizzazioni umanitarie sostiene che ormai è catatonico. E come dice Mantellini la sua storia (anche se WikiLeaks ha smentito che sia stato lui a passare i dati perché tutti gli informatori sono anonimi) non ha incendiato i giornali del mondo a parte  un servizio sul Guardian.

A proposito. Come la pensa il dr House quando durante la differenziale un medico dice che il malato ha fatto la spia? Fare la spia è onorevole perché significa infrangere le regole! Per poi continuare, tipicamente alla House, con un Dichiararsi colpevole non è onorevole. È stupido…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...