Pistole stampabili 2.0. È libertà?

Il file con le istruzioni perché una stampante 3d possa produre parti di un’arma è solo un file: metterlo online è previsto dal primo e dal secondo emendamento e costringere il Governo americano a bloccare il download significa mettere il Governo di fronte alla necessità di andare contro la costituzione. Alla fine di questo giro Cody Wilson di Defense Distributed, il ragazzo che ha messo online il blueprint per stampare la pistola di plastica Liberator 3d, viene definito un anarco liberale. Ad andare sul suo sito sembra semplicemente che non faccia mistero di volere il libero possesso delle armi che adesso in teoria si possono fare in casa. Quelli della National Rifle Association sono anarco liberali? La stampante non costa pochissimo e le prime pistole, secondo un filmato della polizia del Nuovo Galles, dove molti hanno continuato a downloadare le istruzioni, sembrano pericolose soprattutto per chi le impugni (esplodono), ma se non esplodono sono letali. Adesso è arrivato un altro ingegnere: questo non è né anarchico né liberale, ma non sopporta che il governo gli dica che cosa deve fare con le armi. Per cui ha studiato la versione economica (economica la plastica, economica la stampante): 9 colpi sparati senza troppi danni, ma c’è qualche pezzo in metallo nella plastica: si chiama Lulz Liberator. Tema: la distribuzione democratica di strumenti di morte, rende tutti più liberi e meno pericolosi? Assomiglia alla tesi di Pippo (l’amico di Topolino) che il sistema migliore per togliere l’acqua da una barca che ha il fondo bucato sia fare un secondo buco per far uscire l’acqua…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...