Mi regalo a me, in piccolo

3D scanning 3D printing 3D you. Ne parla Wired.co.uk . In sostanza vi mettete davanti a un telo bianco, belli fermi, poi un addetto con un paio di scanner portatili vi scansisce pezzo a pezzo, mettono insieme i pezzi in un software, costruiscono la vostra immagine tridimensionale con una stampante 3D, vi trasformano in una statuetta. Succede dal 15 ottobre ai supermercati Asda, e sembra che stia diventando il trend del prossimo natale: avere una statuetta di sé tridimensionale fatta di pazienti passaggi con una stampante 3D (qualcosa del genere pare sia avvenuto anche nel 2012 nella prefettura Harajuku di Tokyo) è sulle 40 sterline, ma si sale, per esempio per i londinesi My3DTwins  siamo a 84 sterline per statuette da 15 centimetri, 210 per 20 e 192 per 25. Qualcuno le chiama mini-me (come il piccolo clone del dottore Male di Austin Power) , qualcun altro doppelganger, come il proprio doppio che scaturisce dalla paura di sé. Comunque è da notare che la stampante 3D, sempre in attesa di cambiare le regole dell’economia globale, per ora è arrivata al narcisismo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...