L’ultimo rettangolo e la disruption

L’immagine  è divertente: si vede un muro con un caminetto (minimale) e una scritta tra quattro angoli: [piazza qui il rettangolo Apple]. È un articolo del 23 ottobre di Bits, blog di tecnologia del New York Times : invita a prendere in considerazione che,  dopo aver riempito la nostra vita di rettangoli di vari pollici (iPod da 2,5, iPhone da 4, iPad da 10, Air da 11, MacBook Pro da 13 e iMac da 27) ad Apple manca l’arma finale di cui sempre più si vocifera: una iTV che cambi il paradigma della distribuzione e della visione unificata di tutto quello che oggi buttiamo nel televisore: digitale terrestre, IPTV (vabbé, da noi non più), satellite, dvd, bluray, internet TV, streaming e altro che non si può dire.

Ma (tra l’altro) voi mettereste una tv al muro sopra il caminetto acceso?

Ora, direte voi, dov’è la notizia? Si vociferava anche di una iCar. È la coincidenza, che è curiosa. Bits, segnalato da Fast Company, fa una battuta sull’ultimo rettangolo rimasto ad Apple e Apple una dozzina di giorni dopo brevetta il rettangolo! Ok, è l’ormai  mitico rettangolo con gli angoli curvati che serve a combattere in tribunale le guerre con la concorrenza e che ha ricordato a tutti certi tentativi di multinazionali OGM di brevettare acqua, aria eccetera.

Comunque la parola da segnarsi accanto ad Apple è disruption (spaccatura)l’Apple Disruption per eccellenza è quella inventata da Jobs quando tornò, prese il potere e nel 1998 disse che si sarebbe ridotta la produzione dei computer (che era vasta e fantasiosa) a un casalingo e un portatile, in versione consumer e pro. E 14 anni dopo  (vedi questo articolo di FastCompany), pare sia un problema per tutte le case che offrono infinite varianti di Pc con il nuovo sistema operativo Windows 8. L’altra Apple Disruption è quella di cui i grandi Studios Tv in teoria non avrebbero paura quando sentono parlare con sempre più insistenza del fantasma del sistema iTv di Apple (è un pezzo su Variety ). E adesso aspettiamo e occhio ai rettangoli…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...