Il futuro è nelle nuvole?

Visto dalle nuvole il computer nella foto assomiglia terribilmente a un cugino della più odiata concorrenza con cui si scatenano guerre per plagi. Ma scendiamo a terra. Jason Perlow di ZDNet è uno che c’azzecca. Non nel senso usato da un nostro politico, ma nel senso che di mestiere fa l’indovino tech, e ci ricorda che nel 2009 anticipò che il futuro dei computer stava nello schermo, nel 2011 ha scritto come l’informatica sarà nel 2019 (l’anno di Blade Runner),  e poco tempo fa ha detto la sua sul futuro degli acquisti online. Cioè che sono il futuro. E ha anche ricordato come Kubrick in 2001 Odissea nello spazio era così avanti da immaginare i tablet, e come Blade Runner (di cui si festeggia il trentennale) avesse capito, tra le tante cose, la rincorsa dell’Oriente. Tutto questo per dire che adesso è il momento della nuvola, cioè dei computer in dipendenza dal cloud, leggeri e in comunicazione perenne con la rete non solo per avere i dati ma proprio i software. Non è un’idea nuovissima (i primi pc erano terminali in rete) ma adesso che tutto va verso il wi-fi è esplosiva. Per cui il signor Perlow è rimasto stupito che molti blogger abbiano accolto, come dice lui, con uno sbadiglio il nuovo Chromebook di Samsung, cioè un portatile da 249 dollari con un sistema operativo costituito dall’evoluzione del navigatore di Google, Chrome. E dire che c’è chi si chiede cosa scegliere tra il nuovo Chromebook e il Series 5 550 Chromebook, sempre di Samsung, che si fanno concorrenza interna.  Perlow si riferisce alla legge di Moore, ovvero quella che dice che ogni 12-18 mesi i computer raddoppiano di potenza e scendono di prezzo, ma alla fine non costano davvero meno di prima e non sono proprio alla portata di tutte le tasche. E invecchiano. Adesso invece c’è il portatile che costa meno di un cellulare, ed è sempre aggiornato dall’alto. Non invecchia. Quindi la profezia per il 2019 è destinata a cambiare perché cambiano le regole. Lo stesso Perlow non sa dire quanto. Ma c’ è un altro che ha intuito quanto stiano cambiando le regole, e non solo nell’hardware o nel software, ma nella conoscenza stessa.  Ne parliamo presto…

Perlow lo trovate qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...