Etciù! Salute! Stampati un’aspirina

Con le stampanti 3D teoricamente ci si potrebbero stampare i farmaci in casa: basta che la casa farmaceutica metta su software il perfetto dosaggio  e che abbiate i componenti chimici che la testina della stampante dovrà plasmare, proprio  come costruirebbe un oggetto. Bello. Adesso bisogna solo mettere d’accordo chimici, biologi, farmacologi, medici, burocrati e politici e naturalmente prendersi la benedetta stampante che cambierà il mondo. Eppure non suona tanto fantascientifico, ma va a incocciare con economie molto sensibili. Risolverebbe la questione delle licenze? L’abbiamo letto su Punto Informatico che riprende una notizia di Gizmodo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...