Avvelena la mela

 

L’operazione “avvelena la mela” potrebbe contrastare la famigerata “raccolta delle mele” (Apple Picking). Non stiamo parlando di frutta, la raccolta non è ecologica e ha procurato anche qualche aggressione: il termine viene da Apple e per estensione si riferisce ai cellulari: più di 1 milione e mezzo di americani l’anno viene derubato dello smartphone, qualcuno anche con le cattive. Il procuratore distrettuale di San Francisco George Gascon l’ha definita un’epidemia nazionale e con il procuratore di New York Eric Scheidermann hanno deciso di convocare i più grandi produttori di smartphone per convincerli a dotare gli apparecchi di un dispositivo di autodistruzione comandato a distanza. Questo perché nonostante le app che triangolano il telefono e lo possono far ritrovare, è facile per i ladri tecnologici ripulire gli smartphone per riavviarli sul mercato nero o addirittura estrapolare i dati per rivenderli o ricattare i proprietari. L’idea sarebbe che se un dispositivo a distanza può rendere inservibile il cellulare, con o senza dati, il furto sarebbe inutile. Il 13 luglio l’incontro per decidere le modalità dell’autodistruzione. Ne parla ZDNET

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...